Luogo

Cliente

Incarico

 

 

Dimensioni

Anno

Project Team

 

Montelabbate (PU)

Scavolini S.p.a.

Progetto architettonico

Progetto esecutivo

Direzione lavori

2000 mq

2003

STR

 

Pianta
Pianta

press to zoom
Area di distribuzione
Area di distribuzione

press to zoom
Isola di distribuzione
Isola di distribuzione

press to zoom

Mensa Aziendale Scavolini

Scavolini S.p.a., società leader in Italia e nel mondo nella produzione di cucine di eccellenza, simbolo del Made in Italy, ricerca la stessa qualità in qualsiasi ambiente ed aspetto dei propri stabilimenti aziendali: seguendo questa filosofia e questa attenzione ai dettagli ed ai particolari è stata progettata e realizzata la nuova mensa aziendale.

 

I nuovi spazi di refezione sono stati ricavati in una nuova ala del principale stabilimento produttivo, a Montelabbate, tra le prime colline della provincia pesarese. La struttura prefabbricata in cemento armato, solitamente utilizzata per gli stabilimenti industriali, è stata mascherata da controsoffitti e arredi su misura, mutando radicalmente l’esperienza di chi poco prima si trovava a percorrere le corsie di produzione.

 

La cucina, realizzata secondo i più moderni criteri di efficienza ed igiene, è in grado di preparare fino a 550 pasti al giorno, in maniera da gestire tutti i dipendenti dello stabilimento. La distribuzione dei pasti è free flow, organizzata intorno alle quattro isole principali. La sala può ospitare fino a 180 persone contemporaneamente, a fianco della quale è stata realizzata una sala conferenze da 240 posti. Una sala privata da 30 persone può ospitare pranzi e riunioni di lavoro per i dirigenti ed i loro ospiti.

 

Seguendo la filosofia della Scavolini, improntata alla sostenibilità e alla ricerca di materiali naturali ed ecologici per tutti i propri prodotti, nella realizzazione di questa mensa sono stati utilizzati il più possibile materiali naturali, riducendo al minimo l’uso della plastica e di altri materiali sintetici: gli arredi sono realizzati in legno, con piani in marmo e vetro; i corpi illuminanti sono tutti in vetro; tavoli e sedute massimizzano l’utilizzo del legno.

 

Particolare attenzione è stata riservata anche al controsoffitto: la maglia quadrata ne caratterizza tutto lo sviluppo, alternando moduli fonoassorbenti a moduli aperti che lasciano filtrare la luce naturale proveniente dai lucernari.

 

Gli arredi sono stati tutti disegnati su misura, pezzi unici di particolare complessità: il legno di rovere naturale si alterna con il rovere verniciato per le pannellature, mentre il marmo e il vetro si alternano sui piani di appoggio. Ogni isola è diversa dalla precedente, disegnata specificatamente per la tipologia di cibo che andrà ad ospitare.